Questo sito si avvale di cookie utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Ristrutturazioni, meno adempimenti per il bonus 36%.

RistrutturazioniPiù semplice godere dell'agevolazione fiscale. Non sono più necessarie la comunicazione anticipata al fisco e l'indicazione del costo di manodopera.
Mani più libere per chi vuole utilizzare il bonus del 36% sulle ristrutturazioni edilizie. Dopo 14 anni di vita, la decana delle agevolazioni gode di ottima salute e continua a essere largamente apprezzata dai contribuenti. D'altronde il vantaggio non è da poco: ogni 1.000 euro spesi per interventi edilizi sulla propria abitazione ne tornano indietro 360 sotto forma di detrazione dalle imposte da pagare a partire dall'anno successivo. Per il fisco è stato un modo di far emergere una buona quota di "nero", che sempre abbonda nel settore dell'edilizia.
Il recente decreto sviluppo ha reso più semplice la procedura per ottenere il bonus eliminando due adempimenti in mancanza dei quali prima si correva il rischio di vedersi rifiutare la domanda. Non sarà più obbligatoria:

• la comunicazione preventiva al Centro operativo di Pescara (per tutta Italia),
• l'indicazione della manodopera nella fattura come voce di costo separata.

Leggi tutto

Classificazione e certificazione energetica degli edifici

Classi energetiche

La classificazione energetica degli edifici consente di attribuire alle abitazioni una classe, dalla più virtuosa energeticamente, e quindi economicamente, alla più dispendiosa come mostrato di seguito:

La certificazione energetica degli edifici prevede una sezione per la classe di isolamento termico ed una per la qualità dell’impiantistica ad alta efficienza energetica.

La certificazione energetica degli edifici è uno strumento di informazione per l'acquirente o il conduttore sulla prestazione energetica ed il grado di efficienza di abitazioni e fabbricati e contribuisce a rivalutarne l’immagine e ad incrementarne il valore di mercato.

A garanzia della sua attendibilità, la certificazione energetica viene rilasciata da esperti o organismi terzi estranei alla proprietà, dei quale dovranno essere garantiti la qualificazione e l'indipendenza.

Ottenuta la certificazione, viene rilasciata la targhetta energetica da esporre sulla facciata degli edifici a basso consumo energetico in classe B, A e passivi come segno tangibile e riconoscibile della classe energetica di appartenenza.

Ville e Villette

Ville

Appartamenti

Appartamenti

Uffici

Uffici

Locali commerciali

Attività commerciali

Terreni

Appartamenti